Start up sociale

Supporto e assistenza alla creazione di impresa a vocazione sociale

IMPRESA SOCIALE

E’ un particolare tipologia di impresa in cui la produzione a carattere imprenditoriale si unisce alla produzione ed erogazione di beni e servizi di utilità sociale

      Secondo il D.Lgs. n.15/2006 possono assumere la qualifica di impresa sociale le organizzazioni private che esercitano un’attività economica organizzata in maniera stabile e principale (almeno il 70% dei ricavi conseguiti), senza scopo di lucro.

– Avere carattere privato e non avere scopo di lucro;

– L’attività principale è quella di produrre beni e servizi di utilità sociale;

– Deve reinvestire gli utili e gli avanzi di gestione per incrementare il patrimonio e/o nelle attività istituzionali;

Divieto di distribuire utili e avanzi di gestione;

– Ottenere almeno il 70% del fatturato dalle attività di utilità sociale.

– Assistenza socio/sanitaria;

– Educazione, istruzione e formazione;

– Tutela ambientale;

– Turismo sociale;

– Valorizzazione patrimonio culturale

Start up sociale: il percorso in sintesi

U

Individuazione delle opportunità di mercato

Per intraprendere una nuova iniziativa imprenditoriale di utilità sociale bisogna individuare delle opportunità di mercato, bisogni insoddisfatti, nuovi bisogni ai quali offrire soluzioni in grado di generare valore per la collettività.

Definizione del modello di business

Definire un modello di business vuol dire esplicitare le modalità attraverso le quali l’impresa sociale riesce a creare e distribuire valore ai suoi clienti. Qual’è il prodotto o servizio offerto, chi sono i clienti, come si intende organizzare l’attività e qual’è la struttura dei costi e quali sono i ricavi previsti.

Costruzione del piano di impresa

La progettazione e l’analisi del proprio modello di business è la base per la stesura di un valido piano di impresa. Il Business Plan è un documento finalizzato a descrivere il progetto di sviluppo imprenditoriale, con l’obiettivo di valutarne la fattibilità e di analizzarne le possibili ricadute sulle principali scelte aziendali e sui suoi risultati economico-finanziari.

Imprenditore sociale

Per essere imprenditori sociali bisogna saper condividere con gli altri soci il rischio di impresa, gli obiettivi e i valori di solidarietà che caratterizzano questa forma di impresa e come ogni altro imprenditore per avere successo occorre avere creatività, determinazione, competenze e quelle risorse materiali, finanziarie e relazionali necessarie per operare nel settore.

Scelta del modello di business

Definire il modello di business vuol dire individuare le modalità attraverso le quali l’impresa sociale riesce a creare e distribuire valore per i suoi clienti; come si intende organizzare l’attività imprenditoriale per realizzare il prodotto/servizio e qual’è la struttura dei costi e quali sono i ricavi che si prevede di conseguire dalla vendita del prodotto/servizio.

La definizione del piano di impresa

La progettazione e l’analisi del proprio modello di business è la base per stabilire come fare un’impresa sociale e per redigere un valido piano di impresa. Il Business plan non è un modello statico; si può formulare con un diverso livello di approfondimento ed una diversa struttura ed impostazione a seconda del settore in cui si intende operare, degli obiettivi prefissati e dell’utilizzo che si vuole fare del business plan (esempio: richiesta di finanziamenti o contributi/incentivi).

Nel piano si valuta la fattibilità e la potenzialità di successo della business idea attraverso l’analisi delle aree chiavi dell’attività dell’impresa:

I soci dell'impresa

Descrizione delle motivazioni e delle esperienze tecniche, professionali e umane dei soci al fine di dimostrare la capacità di realizzare il progetto imprenditoriale. Occorre dimostrare che i soci sono parte fondamentale nello sviluppo e nella realizzazione del business plan.

Il prodotto/servizio

Descrizione del prodotto/servizio di utilità sociale offerto in termini funzionali alla soddisfazione dei bisogni del target individuato, la sua realizzabilità tecnica e il grado di innovatività rispetto ai prodotti/servizi già offerti dai concorrenti.

Il mercato e il piano di marketing

Descrizione del mercato di riferimento, strategie di marketing strategico ed operativo che si intendono adottare per conseguire gli obiettivi; scelta di uno o più indicatori per verificare il raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Il piano economico finanziario

Analisi dell’efficacia e della sostenibilità della business idea, dai dati qualitativi indicati nelle altre sezioni del Business Plan vengono ricavate le informazioni quantitative che esprimono la capacità dell’idea di generare reddito e soddisfare i bisogni sociali

RICHIESTA INFORMAZIONI

Se hai intenzione di avviare un’ impresa sociale e vuoi avere maggiori informazioni contattaci e ti forniremo gratuitamente tutte le informazioni di cui hai bisogno e materiali/strumenti utili nella fase di pianificazione della tua idea imprenditoriale.

Contattaci

Pin It on Pinterest

Share This