L’11 settembre 2018 entra in vigore il d.lgs del 03.08.2018 n. 105 pubblicato in G.U. del 10.9.2018 n. 210 il D.lgs del 03.08.2018 n. 105. Contiene disposizioni integrative e correttive del Codice del Terzo Settore (decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117) e riguarda principalmente Onlus, organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale.

Tra le principali novità previste dal decreto, si segnalano: la proroga da 18 a 24 mesi dei termini per adeguare gli statuti degli enti del Terzo settore al nuovo quadro normativo (da febbraio 2018 a  3/8/19; la reintroduzione dell’esenzione dall’imposta di registro delle organizzazioni di volontariato per gli atti costitutivi e per quelli connessi allo svolgimento delle attività; chiarimenti sulla rendicontazione da adottare per registrare le attività “diverse” da quelle di interesse generale svolte dagli enti non profit; il rafforzamento della collaborazione tra Stato e Regioni sulla utilizzazione del fondo di finanziamento di progetti e attività di interesse generale del Terzo settore;  chiarimenti sulla già prevista contemporanea iscrizione al registro delle persone giuridiche e al registro unico nazionale; il numero minimo di associati necessario per la permanenza di una associazione di promozione sociale o di una organizzazione di volontariato.

L’immagine fornita dal Forum Terzo Settore rende molto bene i tanti provvedimenti attesi.

tempi lunghi per la riforma del terzo settore

Pin It on Pinterest

Share This