Innovazione sociale: le novità per il 2018

Innovazione sociale: le novità per il 2018

L’innovazione sociale è un processo lento, sopratutto culturale, che, dallo stato embrionale e gassoso si sta poco alla volta stabilizzando e solidificando. Ciò è dovuto non solo al lavoro quotidiano di organizzazioni che stanno “praticando” nei loro contesti esperienze innovative ma anche all’attenzione di studiosi del fenomeno, di aziende che hanno assunto l’innovazione sociale come uno dei cardini della propria responsabilità sociale, di istituzioni comunitarie che da molti anni cercano di orientare e finanziare lo sviluppo di imprese innovative sociali.

Esempio del primo caso, degli studiosi, è quello di Flaviano Zandonai, ricercatore presso Euricse (Istituto europeo di ricerca sull’impresa cooperativa e sociale) e segretario di Iris Network (la rete nazionale degli istituti di ricerca sull’impresa sociale) che ha indicato, per il 2018, le 5 parole chiave in materia: contesto, impatto, governance delle reti, conoscenza, scalabilità. Non sono parole nuove ma è un’ottima opportunità di tornare a rifletterci su ed assumerle come prioritarie e tutte necessarie per chi intende cimentarsi con esperienze del genere.

Esempio del secondo caso è quello del progetto Percorsi d’Innovazione Sociale  della Johnson & Johnson che, in collaborazione con Human Foundation da cinque anni a questa parte si è impegnata a fare formazione gratuita per le cinque realtà non profit del Centro e Sud Italia,  con lo scopo di rafforzare l’impatto sociale degli interventi ed  e acquisire nuovi strumenti operativi per la gestione e sviluppo di progettualità sociali, come profilare le migliori risposte alle richieste dei propri stakeholder e beneficiari, avere attenzione alla valutazione e all’impatto sociale che esse generano nel territorio.

Esempio del terzo caso è quello della BEI-Banca Europea degli Investimenti che anche per il 2018 ha lanciato il suo Torneo dell’Innovazione sociale, con lo scopo di fare emergere idee innovative capaci di generare un impatto sociale, aperto ad  organismi con o senza scopo di lucro, giovani imprenditori e imprese sociali, uffici per la responsabilità sociale di impresa di imprese di qualsiasi dimensione, ONG, enti governativi o amministrazioni locali, comunità accademiche, e scuole superiori. Per quest’anno i quattro premi in palio saranno assegnati a progetti che riguardano lo sviluppo sostenibile, ed in particolare l’economia circolare. Oltre ai premi, i progetti potranno concorrere per essere ospitati per 6 mesi presso l’incubatore IRIS (Incubadora Regional de Inovação Social) e avere voucher di mentoring.

Pin It on Pinterest